Cerca nel sito

Video

TORNITURA PIGNONE

Come si può vedere dal ciclo, con macchine che possono esercitare una pressione dal lato contropunta, superiore ai 1.000 kg, si possono eseguire torniture anche con due utensili contemporaneamente, e con parametri di taglio elevatissimi.

FUSO RUOTA POSTERIORE sinistra

Questa lavorazione è particolarmente interessante perché anche pezzi così particolari, sono eseguibili con il trascinatore senza dover studiare prese diverse, molto costose e con cicli sicuramente più penalizzanti rispetto all’esecuzione in un’unica soluzione, possibile con il trascinatore.

TORNITURA PIGNONE dopo CEMENTAZIONE e TEMPRA

Negli ultimi anni, la tornitura del temprato è sempre più entrata a far parte delle lavorazioni richiesteci. Con il trascinatore a punta fissa, questa lavorazione (che sostituisce la rettifica), richiede tolleranze e gradi di finitura molto stretti.

Questi casi vengono quindi affrontati con trascinatori a punta fissa per mantenere una perfetta concentricità e rigidità, e con l’ausilio di artigli in MD per garantire un ottimo serraggio anche su acciaio, con durezze fino a 63 HRC.

In abbinamento a questo trascinatore, sono nate le nuove contropunte serie 2008, ad altissima precisione e rigidità, ottime per ottenere gradi di lavorazione simili alla rettifica.

TORNITURA ALBERO MOTORE 5 CILINDRI

Esecuzione sui centri, sempre con trascinatore a punta fissa, per avere la massima rigidità anche su un pezzo così sbilanciato. Materiale ghisa.

Esecuzione laterale volano e lato codolo, in una unica soluzione come da video.

ALBERO MOTORE MONOCILINDRICO

Questa difficilissima esecuzione è resa possibile solo con l’ausilio di un trascinatore a punta fissa. Come si vede dal video, nonostante il piccolo Ø di presa, si è riusciti a lavorare anche i due diametri centrali.

Il trascinatore a punta fissa inoltre, riesce a mantenere una certa stabilità e concentricità, pur lavorando un pezzo così sbilanciato.

ALBERO PRIMARIO di un CAMBIO

Con l’ausilio della lunetta, si riduce al massimo ogni tipo di possibile vibrazione durante l’esecuzione delle gole.

ALBERO PRIMARIO eseguito senza LUNETTA

Nonostante la lunghezza ed il ridotto Ø di presa, è possibile eseguire lavorazioni con trascinatore, senza personalizzare i parametri di lavoro.

Tornitura scatola differenziale

Dopo la centro intestatura e l’esecuzione dei fori, il pezzo viene lavorato sui centri con trascinatore frontale e contropunta, in una unica soluzione.

Con questo tipo di esecuzione si ha una perfetta lavorazione di tutte le parti che risulteranno perfettamente concentriche ai fori ed ai centri, precedentemente eseguiti.  Materiale lavorato ghisa.

Tornitura e fresatura Ø 300

Lavorazione di fresatura e tornitura, su macchina CN con utensili motorizzati.
Esecuzione di tornitura esterna di un Ø300, e in successione esecuzione dei piani con utensile a fresare.